Intervista a Mezzanotte Luigi
ORMT-10f

Interviewee: Mezzanotte Luigi
Interviewer: Orecchia Donatella
Orecchia Donatella
26 Ottobre 2019 – Roma, Bar
1959-1979
  • People
  • Titles (Theatre Performances, Texts, Films)
  • Places
  • Collective Organisations (Companies, Institutions)

  • Bene Carmelo
  • Betti Laura
  • Cinieri Cosimo
  • De Berardinis Leo
  • Fadini Edoardo
  • Mezzadri Mina
  • Mezzanotte Luigi
  • Pasolini Pier Paolo
  • Quartucci Carlo
  • Remondi Claudio
  • Sudano Rino
  • Tatò Carla
  • Vincenti Alfiero

  • Amleto di Shakespeare William (regia di Bene Carmelo)
  • Antigone di Sofocle (regia di Quartucci Carlo)
  • Enrico IV di Pirandello Luigi (con Benassi Memo)
  • Histoire du Soldat di Stravinskij Igor (regia Quartucci Carlo)
  • I testimoni ovvero: La nostra piccola stabilizzazione, Cartoteca, Atto interrotto, di Różewicz Tadeusz (regia Quartucci Carlo)
  • La vera storia di Robinson Crusoe, mercante di York (regia Quartucci Carlo)
  • Nora Helmer in tournée da Ibsen (regia Quartucci Carlo)
  • Romeo e Giulietta di Shakespeare William (regia Bene Carmelo)
  • Salvatore Giuliano di Massari N. (regia Bene Carmelo)
  • Tamerlano il Grande I e II di Marlowe (regia radiofonica di Quartucci Carlo)

  • Rovereto
  • Siracusa
  • Teatro Stabile di Torino

  • Camion

Description
 

00:00:00-00:04:20

 

Preliminari
La storia di Camion. La difficoltà di raccontare.
L’incontro con Quartucci tramite Carla Tatò.
Torino e l’esperienza in Radio.
Robinson. Il Tamerlano, con una «geniale regia» di Quartucci e la presenza di Carmelo Bene, Alfiero Vincenti, Carla Tatò, Cosimo Cinieri.
00:04:21-00:06:24 Rino Sudano, uno dei pilastri della compagnia di Carlo. Il debutto di Quartucci avviene con Rino Sudano, Leo de Berardinis, Claudio Remondi.

L’Histoire du Soldat. E poi a Rovereto.

 

00:06:25- 00:10:25

 

Il rapporto con Quartucci: «Carlo Quartucci mi faceva sentire diverso, e nuovo anche».
Il confronto con l’esperienza con Carmelo Bene.
Le prove di Nora Helmer nel capannone.
La brutalità della figura di Torvald: qualcosa di vicino all’espressionismo ma che faceva anche ridere; qualcosa che nei modi si avvicina a un burattino, un pupo.
00:10:26-00:15:47 Le esperienze alla Romanina e l’aspetto politico di Camion. Il lavoro con Pasolini.
Quartucci e il rapporto con l’attore: plagio?
Antigone a Siracusa.
00:15:48-00:19:35 La Radio e la direzione di Quartucci. Tamerlano: Carmelo Bene e Mezzanotte come antagonista sconfitto. La chiave era una quella dei pupi siciliani. Questo elemento convince anche Carmelo Bene.
00:19:36-00:22:13  Amleto come non tragedia
00:22:14-00:23:02 Quartucci come «autore» della regia.
Nella ricerca della verità esasperava l’autore.
00:23:03- 00:26:40 Casa di bambola, come critica alla borghesia tout court, il conflitto fra uomo e donna, la guerra fra i sessi. Quartucci affronta la borghesia una volta per tutte.
L’aspetto metateatrale.
00:26:41- 00:29:42  Incontro di Branciaroli con Quartucci. L’uso del microfono in scena di Carmelo Bene e di Mezzanotte con Quartucci e con Bene (Romeo e Giulietta).
00:29:43-00:34:11 Alfiero Vincenti. Il più grande Re Claudio che sia mai stato fatto. Memo Benassi. Il depensamento. Punto di riferimento per Bene. Enrico IV con Benassi.
00:34:12-00:38:22 Punti di riferimento. Il lavoro maieutico di Bene e Quartucci. «Volevano l’anima». Pasolini e il suo iperrealismo.
00:38:23-00:40:32  Attore trasformista. Laura Betti.
00:40:34-00:47:49  I testimoni. Gli uccelli «che mettevano in gara gli attori»». Fatica e divertimento. La politica con Quartucci. Carmelo Bene e la stampa di destra. La scomodità di Bene.
Le responsabilità della stampa.
00:47:50-00:48:07  «la memoria deve fare paura. Sennò non ha senso nemmeno quella»
00:48:08-00:55:00  Il pubblico. La critica attaccava Casa di bambola. Altri, Franco Quadri, sostenevano il teatro di Quartucci.
Parentesi sulle fotografie di scena e sul libro di Quartucci e Fadini, Viaggio nel Camion dentro l’avanguardia
00:55:01-00:56:50  La separazione da Quartucci. Ultimio spettacolo con Bene fu Romeo e Giulietta. Mina Mezzadri.
00:56:51 Prove in Camion. Riferimenti figurativi di Quartucci c’erano ma non li nominava esplicitamente. Carlo Quartucci attore. Recitazione senza pause, senza psicologia. Carla Tatò in Salvatore Giuliano, in Amleto e poi con Quartucci.
L’importanza della tensione ideologica. Conclusione

 

Listen Audio ExtractsVai alla Scheda Biografica

Interview Duration:
  • 01:30:00 circa
  • Registration Duration:
  • 01:03:02
  • Format: Mp3
    Type: Audio
    Language: Italiano
    Subjects:
    Original Document Placement:
  • ICBSA, Via Caetani 32, 00186, Roma
  • Museo Biblioteca dell’Attore, Via del Seminario 10, 16121, Genova
  • Usage and Rights:

    Tutti i materiali audio presenti nel portale di Patrimonio orale sono proprietà esclusiva di Ormete e dell’intervistato.

    Any use of the material different from listening (except short quotation) is not possible without the prior written consent of ECAD/ORMETE.

    Per ogni uso del materiale diverso dall’ascolto (al di là di citazione breve) deve essere richiesta l’autorizzazione a ECAD/ORMETE.

    Interviews may only be reproduced with permission by ORMETE

    Citation:

    Intervista a Mezzanotte Luigi di Donatella Orecchia, Roma, il 26/10/2019, Progetto “Carlo Quartucci. Vent’anni di memoria”, Collezione Ormete (ORMT-010f) – consultata in URL:<http://patrimoniorale.ormete.net/interview/intervista-a-mezzanotte-luigi/>, (data di accesso).

    Relation:
    Bibliography:

    error: Content is protected !!